Istruzione, raccomandazioni e consigli per il corretto utilizzo dei nostri prodotti

1. Attenzione

• Il nucleo è in materiale espanso, polistirene espanso (EPS) o polistirene estruso (XPS) e non è idoneo per fornire un ancoraggio per nessun tipo di viti.
• Tutti i pannelli possono essere fissati ad una sottostruttura con il sistema della chiodatura. Essa deve però essere passante su tutto lo spessore e con una contro rondella (attenzione, la chiodatura può essere causa di ammaccature/ penetrazioni).
• Mai inchiodare solo un lato del pannello, può esserci il pericolo dei di delaminazione, specialmente quando il carico è perpendicolare al pannello. I pannelli non possono essere piegati, smussati.
• Le superfici possono essere saldate solo per alcune situazioni (consultare il nostro ufficio tecnico)
• Tagliare i pannelli con utilizzo di cesoie non è possibile.
• Quando si effettua il taglio o la foratura dei pannelli il nucleo in materiale espanso può essere distrutto.
• Normalmente i pannelli vengono inseriti in profili (cornice), in questo caso i profili devo essere tra loro avvitati e mai inchiodati anche se gli stessi sono in legno.
• Uno spazio di 6-10 mm dalla cornice deve essere lasciato tutto attorno al perimetro.
• I pannelli devono essere installati “galleggianti”, deve essere utilizzata una appropriata guarnizione di gomma dimensionata o sigillatura siliconica, in modo da permettere l’espansione del pannello.
• Il nucleo in materiale deve essere protetto contro i raggi UV.
• Per prevenire i danni derivanti dal gelo, l’umidità non deve penetrare nelle scanalature della schiuma.
• L’installazione rigida dei pannelli deve essere evitata, si deve permettere che essi dilatino all’interno della camera di espansione.
• I millimetri di tolleranza della produzione del materiale può essere particolarmente visibile (ad esempio nel sito di congiuntura del nucleo della schiuma) a non dare campo per richieste, rivendicazioni sotto garanzia.

2. Incollaggio unione

• La superficie grezza deve essere pulita, asciutta e senza olio o grasso.
• È possibile l’unione dell’intera superficie.
• Assicurarsi che l’intera superficie sia appropriata per l’unione.
• Assicurarsi di rispettare sempre le istruzioni del produttore dell’alluminio.
• Usare solo adesivi per contatti idonei per materiali espansi e senza solventi.
• Lasciare sufficiente tempo di evaporazione per i singoli componenti adesivi prima di unire.
• Sempre mischiare i 2 componenti adesivi esattamente secondo le istruzioni del produttore.
• Effettuare appropriate prove su campioni prima dell’uso.
• Gli adesivi possono non essere idonei per siti strutturali, controllare le istruzioni del produttore
• Controllare la compatibilità del silicone con il nucleo in materiale espanso prima dell’utilizzo.
• Quando si usa il silicone, la superficie grezza deve essere verniciata con un primer per l’incollaggio, secondo le istruzioni del produttore.
• Solo i bordi sono adatti per incollaggi a limitata estensione.
• Quando si procede con l’incollaggio del bordo, i materiali espansi non esercitano una forte resistenza ad alcun utensile da taglio.

3. Verniciatura stampa

• Il PVC può essere verniciato con sfumature di bianco dovuto a ragioni relative al comportamento termico.
• Tutti i pannelli possono esser idonei per verniciature su richiesta.
• La verniciatura a polveri di elementi compositi (pannelli sandwich) non è possibile.
• Nel caso che la vernice rimanga umida, controllare la compatibilità della vernice con i materiale ed in ogni caso la stessa deve essere sempre senza solventi.
• Coprire i bordi con un nastro mascherante.
• Sui pannelli in legno, usare solo vernici e lacche senza solventi.
• Preparare la superficie grezza secondo le istruzioni del produttore della vernice e trattare con il primer se necessario.
• Sempre seguire le istruzioni del produttore del materiale da facciata.
• Il PVC è adatto per la verniciatura.
• Generalmente evitate ombre e colori scuri all’esterno in particolare con esposizione alla luce solare tra sud-est, sud e sud-ovest.
• PVC, laminato e alluminio possono essere verniciati previa consultazione con il nostro ufficio tecnico. Tutte le garanzie vengono a decadere nel caso di uso diverso da quello previsto del costruttore del prodotto.

4. Stoccaggio trasporto e imballo

• Generalmente, tutti i pannelli devono essere depositati orizzontalmente su bancali.
• Quando i pannelli sono consegnate sui bancali, uno strato di circa 8-15 mm di schiuma viene messo sopra gli stessi.
• Questa non è solo una protezione contro graffi etc. ma serve anche come barriera termica contro gli sbalzi termici.
• Questo gioca un significante ruolo nella protezione dei rivestimenti dei pannelli nelle parti più superiori esibendo differenti proprietà climatiche di quelle impilate.
• I pannelli sono coperti con una leggera foglia di PE.
• Attenzione: i pannelli, seppur disposti su bancali, non possono essere stoccati all’esterno.
• I bancali devono essere coperti con una lastra resistente ai raggi UV dopo l’apertura.
• Dopo aver aperto un pallet di elementi compositi, la parte superiore dei pannelli deve essere addizionalmente coperta per l’intera superficie.
• I pannelli devono sempre essere trasportati verticalmente ( per evitare l’incurvamento)
• I singoli pannelli devono essere sollevati dalla pila e non tirati dai bordi.
• Durante il trasporto, generalmente sarebbe meglio assicurare che le lastre siano stese orizzontalmente ( tranne pannelli PVC che possono essere trasportati verticalmente) 
• i pannelli di vetro sono un eccezione; dovrebbero essere trasportati il più diritto possibile.
• Sia per i pannelli con il vetro che per gli altri deve essere assicurato che la luce diretta del sole sia evitata durante lo stoccaggio
• Tutti i prodotti devono essere controllati per danni provocati visibilmente dal trasportatore al ricevimento della consegna. Deve essere scritto ed annotato sui documenti di consegna.
• Richiami fatti dopo l’installazione del prodotto non sono accettati
• I pannelli con laminati speciali devono essere preventivamente condizionati climaticamente prima di essere inseriti nel processo produttivo.
• rimuovere immediatamente la pellicola protettiva dopo l’installazione.
• Sempre indossare guanti di protezione, i bordi dei pannelli possono essere taglienti.

5. Taglio

• Per tagliare i pannelli si possono usare macchine per la lavorazione del legno o del metallo, per esempio seghe verticali, orizzontali o seghe circolari manuali, seghe a nastro elettriche.
• Nel caso di seghe circolari utilizzare dischi con denti trapezoidali.
• Il numero di giri (RPM) e velocità di alimentazione deve essere compreso tra 3000-6500 rpm e 5-30 m/minuti, dipende dal materiale e dal diametro delle lame della sega. In generale è meglio tener presente che la velocità del taglio,il diametro delle lame della sega e il RPM scelto devono essere coordinati
• Non usare fluidi freddi, ghiaccianti
• La qualità del taglio dipende unicamente dalla qualità degli attrezzi, dal tipo di utensile impiegato, dagli RPM impiegati e dalla velocità di avanzamento del materiale

6. Fresatura

• Per la fresatura dei pannelli usare punte con riporti in diamante o punte con riporti al Widia.
• Il rapporto tra RPM e velocità di alimentazione deve essere compreso tra circa 3000-24000 rpm e 1-30  m/minuto, la scelta dipenderà dal materiale da fresare e gli attrezzi.
• La qualità delle fresature dipende unicamente dalla qualità degli attrezzi, dal tipo di utensile impiegato, dagli RPM impiegati e dalla velocità di avanzamento del materiale.

7. Foratura

• per una corretta foratura usare punte elicoidali al Widia.
• Qualora il diametro del foro superi .gli 8 mm effettuare un preforo di centratura.

7. Foratura

• per una corretta foratura usare punte elicoidali al Widia.
• Qualora il diametro del foro superi .gli 8 mm effettuare un preforo di centratura.

Immagazzinamento e ulteriori informazioni riguardanti lo stoccaggio dei pannelli.
In accordo con il nostro fornitore di fogli protettivi abbiamo sviluppato le seguenti raccomandazioni di immagazzinamento e procedure per evitare aumento dell’adesive del foglio.
In generale, i fogli di protezione non sono stabili agli UV.
L’ideale immagazzinamento e temperatura di lavorazione sta tra i 10° C e 40°C. a temperature sotto i 10° C la forza di adesione della superficie di protezione del film diminuisce linearmente fino al trasferimento dell’adesivo sul pannello.
È ideale, qualora i pannelli siano ricoperti con foglio di protezione, stoccare gli stessi all’interno ( anche evitare raggi UV vicino alle porte e alle finestre.)
Quando i pannelli sono installati ( dentro e fuori) sono soggetti a raggi UV e la superficie di protezione deve essere rimossa immediatamente.
Qualora i pannelli fossero protetti da film resistente ai raggi UV, il film deve essere rimosso entro il temine massimo di mesi 6. In questo caso troverete le indicazioni relative ben visibili sull’imballo.